Business Navigator

La rotta per lo sviluppo della tua impresa
Business Navigator

Da oggi è ancora più facile e conveniente ottenere il tuo BUSINESS NAVIGATOR.

Grazie al VOUCHER DELLA CCIAA DI FERMO potrai richiedere un contributo che abbatte la spesa di consulenza.

 

logo cosvim confidi
  • scrivici
  • FAQ
  • logo cosvim confidi
    area riservata cosvim advice
  • scrivici
  • FAQ
  • cosvim advice
  • FAQ: Cosvim Confidi: Costi e operatività

    Domande e risposte

    Se sono già cliente di una banca convenzionata con Cosvim, ho delle agevolazioni?

    Si, le procedure per l’ottenimento di un finanziamento, assistito dalla garanzia del Confidi, sono semplificate e quindi è possibile ottenere l’erogazione dello stesso in tempi minori rispetto alla media.

    Il Cosvim come svolge la valutazione del merito creditizio dell’impresa?

    Il rating interno viene elaborato tramite la “Scheda Istruttoria” . In essa vengono riportati i dati anagrafici dell’azienda , una breve descrizione dell’attività esercitata e vengono riclassificati i bilanci degli ultimi due anni oltre alla situazione contabile più aggiornata. I dati, caricati su fogli di calcolo, producono una serie di indici di bilancio che si distinguono in tre principali categorie:

    Indicatori di SOLIDITÀ , Indicatori di LIQUIDITÀ  e  Indicatori di REDDITIVITÀ. Il risultato è l’ottenimento di un INdicatore SIntetico del Rischio (INSIR Bilanci) capace di riassumere in un giudizio, basato su dati di bilancio, l’affidabilità dell’azienda. L’indicatore così ottenuto viene ulteriormente ponderato con le informazioni creditizie ottenute dalla CRIF (Centrale di RIschi Finanziario) e da un giudizio sintetico qualitativo (assegnato sulla base dei dati qualitativi raccolti in fase di compilazione della “Scheda Base” e dalla presenza di pregiudizievoli).

    L’indicatore finale che si ottiene, denominato (INSIR Bilanci + CR) , viene riportato nell’ultima pagina della “Scheda Istruttoria”  e, in base al valore assunto, classifica le aziende in sei classi di merito identificate con: Ottima, Buona, Media, Sufficiente, Critica, Pessima.

    Esiste un limite minimo/massimo per la concessione della garanzia?

    La Garanzia concedibile va dal 5% all’80% del finanziamento garantito, mentre l’importo massimo garantibile (così come la durata) è stabilito dalle singole convenzioni vigenti con i soggetti finanziatori.

    Dopo quando tempo mi sarà restituito il deposito cauzione?

    Il deposito sarà restituito a seguito di presentazione di richiesta scritta inviata al Confidi mediante raccomandata a.r. non prima di sei mesi dall’estinzione del rapporto.

    Ho estinto il finanziamento/affidamento: come faccio a riavere il deposito cauzione?

    In caso di estinzione anticipata dei finanziamenti o di chiusura non regolare delle linee di credito garantite, il deposito cauzionale potrà essere restituito solo allo spirare dei termini indicati dagli articoli 65 e 67 l.f. (6 mesi dalla data di estinzione anticipata se impresa non fallibile, 2 anni  dalla data di estinzione anticipata se fallibile)

    Che cos’è il contributo fondo rischi?

    Il contributo Fondo Rischi rappresenta il corrispettivo richiesto per la prestazione della garanzia e viene calcolato sulla base del grado di rischio che il Confidi si assume con la prestazione della garanzia, il quale è stabilito insindacabilmente dagli Organi Direttivi del Confidi tenendo conto:

    1. dell’importo del finanziamento richiesto;
    2. della tipologia di finanziamento richiesto e della relativa durata;
    3. del costo del denaro applicato sulla Regione di appartenenza del richiedente;
    4. del grado di rischiosità (Indice di Sofferenza) espresso nella Regione di appartenenza del richiedente;
    5. dell’Indicatore Sintetico di Rischio (Insir);della percentuale di garanzia decisa dal Cosvim;
    6. dell’entità del deposito cauzionale di garanzia deliberato dal Cosvim. Per i finanziamenti a medio/lungo termine il contributo fondo rischi viene corrisposto una tantum al momento dell’erogazione.

    Per le altre linee di credito a scadenza o a revoca dopo il primo versamento, contestuale alla erogazione del fido, il contributo verrà versato periodicamente 2 volte all’anno il 30 giugno e il 30 dicembre con apposita richiesta presentata, prima di tali termini, direttamente dal Confidi.

    Il costo della garanzia è annuale?

    Il costo per ogni operazione a scadenza viene percepito una tantum (dalla data di delibera del Consiglio di Amministrazione) e viene calcolato sull’importo della garanzia proporzionalmente alla durata del finanziamento.

    Nel caso in cui non voglia più essere socio Cosvim. La quota consortile può essere rimborsata?

    La quota consortile viene sottoscritta al momento della richiesta di garanzia.  Tale quota non è rimborsabile nei casi di: recesso, esclusione, morte, decadenza del consorziato e nei casi di liquidazione e scioglimento del Consorzio.

    La quota associativa è un deposito cauzionale?

    No, è una partecipazione del socio al capitale sociale di Cosvim Confidi che deve essere evidenziata nella sezione di bilancio “Immobilizzazioni finanziarie”.