Business Navigator

La rotta per lo sviluppo della tua impresa
Business Navigator

Da oggi è ancora più facile e conveniente ottenere il tuo BUSINESS NAVIGATOR.

Grazie al VOUCHER DELLA CCIAA DI FERMO potrai richiedere un contributo che abbatte la spesa di consulenza.

 

logo cosvim confidi
  • scrivici
  • FAQ
  • logo cosvim confidi
    area riservata cosvim advice
  • scrivici
  • FAQ
  • cosvim advice
  • GLOBAL START-UP PROGRAM

    GLOBAL START-UP PROGRAM
    01/04/2019

     

    Il Ministero sostiene, con l’iniziativa Global Start Up Program, 120 start up titolari di brevetti che intendono rafforzare le proprie capacità tecniche, organizzative e finanziarie per affrontare nuovi mercati.

    Il progetto si rivolge a imprese italiane non ancora presenti sui mercati internazionali, impegnate nello sviluppo di nuove idee ad alto contenuto tecnologico, con particolare riferimento a:

    • ICT: blockchain, intelligenza artificiale, cyber security, Industria 4.0, fintech
    • automotive e robotica: batterie e auto elettriche, guida autonoma, future mobility, app per il carsharing e relativi web services;
    • medtech: attrezzature medicali e app, life sciences;
    • circular economy: emissioni low carbon, materiali innovativi e sostitutivi della plastica.

    Sono previste due fasi:

    • Prima fase – corso preparatorio per implementare e consolidare le competenze tecnico-manageriali (sui temi di scaleup internazionale, proprietà intellettuale e project work)
    • Seconda fase – stage all’estero per favorire nuove opportunità di business e di attrazione d’investimenti internazionali attraverso:
      • formazione specialistica
      • stage da 3 a 6 mesi presso incubatori selezionati nei Paesi focus (Regno Unito, Stati Uniti d’America, Cina, Giappone, Corea del Sud e Slovenia)
      • accompagnamento ad eventi promozionali.

    L’ammissione al progetto è gratuita.

    Le domande devono essere presentate entro il 5 aprile 2019 utilizzando esclusivamente il modulo di adesione online il cui link è disponibile sul sito internet dell’ICE-Agenzia all’indirizzo https://www.ice.it/it/area-clienti/eventi/dettaglio-evento/2019/@@/418 e seguendo le indicazioni ivi specificate.

    REQUISITI DI AMMISSIONE

    Sono ammesse le start up che sono in possesso dei seguenti requisiti alla data di scadenza della presente selezione:

    • iscrizione e attivazione nell’apposito registro speciale c/o le CCIAA con i requisiti obbligatori previsti dalla normativa vigente, sulla base del D.L. 18 Ottobre 2012, 179, convertito, con modificazioni, dalla L. 17 Dicembre 2012, n. 221;
    • periodo di attività inferiore a 5 anni;
    • fatturato positivo;
    • titolarità di un brevetto depositato e registrato o di un software protetto da copyright;
    • posizione regolare rispetto alle norme vigenti in materia fiscale, assistenziale e previdenziale;
    • non si trovino in condizione di morosità nei confronti di ICE-Agenzia;
    • siano in possesso di potenzialità di internazionalizzazione con capacità di apertura verso ilmercato estero nonchè essere in grado di garantire una risposta telematica (es: posta elettronica) almeno in una lingua straniera alle richieste provenienti da interlocutori esteri.
    • non siano in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata.
    • Il partecipante al programma (e l’uditore) autocertifichino la conoscenza della lingua inglese,livello C1

    La mancanza di uno dei requisiti di cui ai punti precedenti porterà all’esclusione della domanda.

    Per la parte di incubazione all’estero sarà erogato, a cura dell’ICE-Agenzia al rappresentante designato delle start up (che avrà frequentato il Corso di cui agli articoli precedenti) un sostegno finanziario in valore fino a € 14.000,00 nel rispetto degli artt 107 e 108 TFUE.

    Il sostegno finanziario sarà erogato con 2 modalità:

    1. intervento diretto di ICE Agenzia ai costi di trasferimento e stazionamento che coprirà i costi del biglietto aereo A/R in classe economica di trasferimento e l’alloggio c/o l’incubatore per 3 mesi.
    2. contributo pari a 7mila euro da destinarsi alle spese all’estero del rappresentante designato dalla start up da erogare in 2 tranches (ciascuna del 50%). Di queste un 20% sarà a fondo perduto.

    Il contributo alle spese di cui al punto 2 sarà erogato in 2 tranches, ciascuna del 50%.

     

     

     

     

     

    Vuoi avere maggiori informazioni?

    Contatta il nostro consulente di riferimento