Business Navigator

La rotta per lo sviluppo della tua impresa
Business Navigator

Da oggi è ancora più facile e conveniente ottenere il tuo BUSINESS NAVIGATOR.

Grazie al VOUCHER DELLA CCIAA DI FERMO potrai richiedere un contributo che abbatte la spesa di consulenza.

 

logo cosvim confidi
  • scrivici
  • FAQ
  • logo cosvim confidi
    area riservata cosvim advice
  • scrivici
  • FAQ
  • cosvim advice
  • FARE LAZIO: FONDO ROTATIVO PER IL PICCOLO CREDITO

    FARE LAZIO: FONDO ROTATIVO PER IL PICCOLO CREDITO
    14/01/2019

     

    La Regione Lazio ha messo a disposizione 39 milioni di euro per finanziamenti a tasso zero alle PMI  da 10.000 euro a 50.000 euro (che abbiano o intendano aprire, al massimo entro la data dell’erogazione del finanziamento agevolato, una sede operativa nel Lazio) sostenendo la concessione diretta di prestiti a imprese già costituite e con storia finanziaria, con difficoltà nell’accesso al credito legate ai fabbisogni di entità contenuta. Le richieste di accesso all’agevolazione possono essere presentate esclusivamente on-line sul portale http://www.farelazio.it, accedendo alla pagina dedicata al “Fondo Rotativo per il Piccolo Credito” fino ad esaurimento delle risorse.

    Stanziamento
    39 milioni di euro per finanziamenti a tasso zero alle PMI

    Obiettivi

    Il Fondo Rotativo per il Piccolo Credito (FRPC) è volto a fornire una tempestiva risposta alle PMI con esigenze finanziarie di minore importo, minimizzando i costi, i tempi, la complessità del processo di istruttoria e di erogazione. Il FRPC sostiene la concessione diretta di prestiti a imprese già costituite e con storia finanziaria, con difficoltà nell’accesso al credito legate ai fabbisogni di entità contenuta.

    Il Fondo è suddiviso tra le seguenti sezioni:

    Sezione I – settore manifatturiero

    Sezione II – tutti i settori, con riserva per il settore commercio

    Sezione III – tutti i settori, esclusivamente per interventi volti al risparmio energetico

    Sezione IV – Interventi a valere su fondi regionali rivolti ad artigiani, società cooperative, trasporto non di linea, turismo, botteghe storiche

    Soggetti beneficiari

    Possono presentare domanda di agevolazione i seguenti soggetti beneficiari: le Micro, le Piccole e Medie Imprese (PMI), i Consorzi e le Reti di Imprese aventi soggettività giuridica (esclusivamente per gli interventi previsti nell’ambito della Sezione III, volti al risparmio energetico), i liberi professionisti che alla data di presentazione della domanda:

    • siano costituiti da almeno 36 mesi;
    • abbiano o intendano aprire, al massimo entro la data dell’erogazione del finanziamento agevolato, una sede operativa nel Lazio; per i liberi professionisti, abbiano o intendano stabilire, al massimo entro la data dell’erogazione del finanziamento agevolato, il luogo di esercizio dell’attività nel Lazio;
    • abbiano un’esposizione complessiva limitata ad euro 100.000,00 nei confronti del sistema bancario sui crediti per cassa a scadenza, rilevabile dalla Centrale dei Rischi Banca d’Italia.

     

     

     Natura e misura dell’agevolazione

    L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero erogato a valere sulle risorse del Fondo, aventi le seguenti caratteristiche:

    • importo: min 10.000 euro – max 50.000 euro;
    • durata: min12 mesi – max 60 mesi comprensivi di un eventuale periodo di preammortamento di massimo 12 mesi, in caso di finanziamenti di durata pari o superiore a 24 mesi;
    • rimborso: a rata mensile costante posticipata.

    Settori e finalità ammissibili
    Sono ammessi progetti che riguardano investimenti in attivi materiali e immateriali, spese per consulenze, finalità di copertura capitale circolante, nel rispetto dei limiti indicati nell’avviso, nonché progetti rivolti alla copertura di altre esigenze finanziarie d’impresa finalizzate al: rafforzamento delle attività generali dell’impresa; alla realizzazione di nuovi progetti; alla penetrazione di nuovi mercati; a nuovi sviluppi da parte delle imprese.

     

     

    Modalità di presentazione della domanda

    Le richieste di accesso all’agevolazione possono essere presentate esclusivamente on-line sul portale http://www.farelazio.it, accedendo alla pagina dedicata al “Fondo Rotativo per il Piccolo Credito” a partire dalle ore 9.00 del 21 settembre 2018.

     

     

    Termini di realizzazione del progetto e di rendicontazione del progetto realizzato

    Sono ammissibili gli investimenti iniziati successivamente alla data di presentazione della domanda. L’investimento dovrà essere realizzato entro 12 mesi dalla data di erogazione del finanziamento, che avviene di norma in seguito alla sottoscrizione del contratto di finanziamento tra il Soggetto Gestore e il Soggetto Beneficiario mediante il portale http://www.farelazio.it.

    Il Soggetto Beneficiario ha l’obbligo di rendicontare l’investimento effettuato, entro 2 mesi dalla data di completamento dell’investimento stesso. La rendicontazione deve essere trasmessa al Soggetto gestore tramite il portale  dedicato. 

     

     

    Vuoi avere maggiori informazioni?
    Contatta i nostri consulenti!

     

     

    Potrebbe interessarti anche: