Business Navigator

La rotta per lo sviluppo della tua impresa
Business Navigator

Da oggi è ancora più facile e conveniente ottenere il tuo BUSINESS NAVIGATOR.

Grazie al VOUCHER DELLA CCIAA DI FERMO potrai richiedere un contributo che abbatte la spesa di consulenza.

 

logo cosvim confidi
  • scrivici
  • FAQ
  • logo cosvim confidi
    area riservata cosvim advice
  • scrivici
  • FAQ
  • cosvim advice
  • CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A PROGETTI DI “PROMOZIONE E EXPORT E INTERNAZIONALIZZAZIONE INTELLIGENTE”

    CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A PROGETTI DI “PROMOZIONE E EXPORT E INTERNAZIONALIZZAZIONE INTELLIGENTE”
    20/02/2019

     

    Il sistema camerale dell’Emilia Romagna e la Regione Emilia-Romagna mettono a disposizione circa 900.000 euro di contributi alle imprese emiliano-romagnole per progetti di internazionalizzazione volti ad assistere le imprese delle province di Forlì-Cesena e Rimini nel pianificare, avviare e consolidare percorsi di internazionalizzazione di medio periodo. Il bando è prioritariamente rivolto alle imprese che non hanno mai operato sui mercati esteri e a quelle considerate non esportatrici abituali.

    I progetti dovranno svolgersi a partire dal 01/01/2019 e dovranno concludersi entro il 31/12/2019, mentre il bando resterà aperto dal 4 febbraio 2019 fino al 18 marzo 2019.

    Informazioni Tecniche

    Potranno fare richiesta le imprese di micro, piccola e media dimensione, manifatturiere, attive nei servizi di informazione e comunicazione e in attività professionali, scientifiche e tecniche con un fatturato minimo di € 300.000,00 desunto dall’ultimo bilancio disponibile.

    Il contributo sarà concesso, a saldo, a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili, da un minimo di 3.000,00 euro (a fronte di spese complessive pari a 6.000,00 euro) a un massimo di 20.000,00 euro (a fronte di spese complessive pari a 40.000,00 euro)
    Le imprese potranno presentare un solo progetto finalizzato a supportarle sui mercati internazionali (per un massimo di due Paesi).

    La prima attività obbligatoria e vincolante è l’analisi delle capacità e potenzialità dell’impresa per affrontare un percorso di internazionalizzazione, verificando, ad esempio, l’adeguatezza della struttura dell’impresa, la gamma dei prodotti, il materiale commerciale e la fattibilità mediante un’attività di “Assessment”.
    I progetti dovranno inoltre prevedere almeno una tra le seguenti attività motivandone la scelta:
    1. potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera;
    2. percorso di ottenimento della protezione e/o registrazione del marchio dell’impresa;
    3. percorso finalizzato all’ottenimento delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione;
    4. T.E.M. Temporary Export Manager e/o T.M.M. Temporary Marketing Manager: percorso di affiancamento all’impresa da parte di un esperto senior in marketing internazionale e/o in comunicazione e web marketing, della durata di minimo quattro mesi, finalizzato a favorire l’implementazione di una strategia commerciale e l’accrescimento delle capacità manageriali dell’impresa;
    5. partecipazione, in qualità di espositori, a massimo due fiere a carattere internazionale;
    6. realizzazione di uno o più eventi con finalità commerciale;
    7. incontri personalizzati con operatori dei paesi esteri target individuati nel progetto in Italia o all’estero.Ogni progetto dovrà essere presentato esclusivamente in modalità telematica tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it sezione “Servizi e-gov” alla voce “Contributi alle Imprese”.

    La modulistica per la presentazione delle proposte e della rendicontazione, nonché informazioni utili per la realizzazione dei progetti sono reperibili sul sito: www.ucer.camcom.it.

    Formazione di base per l’internazionalizzazione:

    Verrà attribuita una premialità aggiuntiva alle imprese che avranno partecipato, o che si impegnano a partecipare, a un percorso formativo di base per un minimo di 12 ore in tema di internazionalizzazione organizzato dalle Camere di commercio dell’Emilia-Romagna e/o dalle loro Strutture specializzate (max 10 punti) o Enti/Organizzazioni del territorio emiliano-romagnolo preposti alla formazione (max 5 punti).

    La Camera di commercio della Romagna propone il seguente percorso di formazione:

    Il marketing internazionale
    La contrattualistica internazionale: il contratto di compravendita e principi per un corretta redazione
    I termini di resa Incoterms 2010: analisi dei termini e modalità di corretto utilizzo
    I trasporti internazionali
    I pagamenti Internazionali e la valutazione del rischio di insolvenza
    L’IVA nelle operazioni con l’estero e pratiche doganali

    La partecipazione è gratuita e i singoli moduli formativi saranno avviati soltanto qualora venga raggiunto il numero minimo di 10 imprese.

    Date e modalità in via di definizione.

    Assessment personalizzati per l’internazionalizzazione

    La Camera di commercio della Romagna, propone, un’analisi delle capacità e potenzialità dell’impresa per affrontare un percorso di internazionalizzazione (assessment):

    – l’adeguatezza della struttura dell’impresa, la gamma dei prodotti, il materiale commerciale, la qualità dei processi organizzativi, gli aspetti di comunicazione, gli strumenti di lavoro e la gestione e formazione delle risorse umane
    – i punti di forza/debolezza dell’impresa rispetto a un percorso di internazionalizzazione e suggerimenti su azioni correttive
    – redazione o revisione di un business plan finalizzato al mercato target in relazione al proprio fatturato e alle capacità finanziarie
    – l’individuazione dei mercati esteri su cui focalizzare l’attività di penetrazione
    – l’analisi delle capacità e potenzialità dell’impresa per affrontare un percorso di internazionalizzazione
    – ipotesi di piano di sviluppo internazionale

    Il servizio, GRATUITO, si articolerà in due incontri individuali di approfondimento:
    – Il primo incontro si svolgerà in azienda, previo appuntamento e avrà la durata di 2 ore
    – Il secondo incontro sarà organizzato in una delle sedi della Camera di commercio della Romagna, sempre della durata di 2 ore, durante le quali l’esperto consegnerà e illustrerà il report contenente i punti di forza/debolezza, eventuali azioni correttive e un’ipotesi di piano di sviluppo internazionale.

     

     

    Vuoi avere maggiori informazioni?
    Contatta i nostri consulenti!