Business Navigator

La rotta per lo sviluppo della tua impresa
Business Navigator

Da oggi è ancora più facile e conveniente ottenere il tuo BUSINESS NAVIGATOR.

Grazie al VOUCHER DELLA CCIAA DI FERMO potrai richiedere un contributo che abbatte la spesa di consulenza.

 

logo cosvim confidi
  • scrivici
  • FAQ
  • logo cosvim confidi
    area riservata cosvim advice
  • scrivici
  • FAQ
  • cosvim advice
  • 310 MILIONI PER L’EFFICIENZA ENERGETICA: DAL 20 MAGGIO E’ POSSIBILE RICHIEDERE GLI INCENTIVI

    310 MILIONI PER L’EFFICIENZA ENERGETICA: DAL 20 MAGGIO E’ POSSIBILE RICHIEDERE GLI INCENTIVI
    24/05/2019

     

    Fondo Nazionale Efficienza Energetica

     

    COSVIM informa che è stato finanziato il Fondo Nazionale per l’efficienza energetica che favorisce gli interventi necessari per il raggiungimento degli obiettivi nazionali di efficienza energetica.

     

    Le risorse finanziarie stanziate ammontano a circa 185 milioni di euro e sono così suddivise

    1. 30% delle risorse per la concessione di garanzie su singole operazioni di finanziamento;
    2. 70% delle risorse per l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato.

     

    SOGGETTI BENEFICIARI

    Le agevolazioni possono essere concesse:

    – alle imprese di tutti i settori (eccetto pesca e agricoltura), in forma singola o in forma aggregata o associata, costituite da almeno 2 anni e iscritte nel registro imprese

    – ESCO (in forma singola o associata/aggregata quali Consorzi, Contratti di rete e ATI

     

    TIPOLOGIA INTERVENTI AMMISSIBILI

     

    • miglioramento dell’efficienza energetica dei processi e dei servizi, ivi inclusi gli edifici in cui viene esercitata l’attività economica;
    • installazione o potenziamento di reti o impianti per il teleriscaldamento e per il teleraffrescamento efficienti;
    • miglioramento dell’efficienza energetica dei servizi e/o delle infrastrutture pubbliche, compresa l’illuminazione pubblica;
    • miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici destinati ad uso residenziale, con particolare riguardo all’edilizia popolare;

     

    TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI

    a) consulenze connesse al progetto di investimento con riferimento in particolare alle spese per progettazioni ingegneristiche relative alle strutture dei fabbricati e degli impianti, direzione lavori, collaudi di legge, progettazione e implementazione di sistemi di gestione energetica, studi di fattibilità nonché la predisposizione dell’attestato di prestazione energetica degli edifici e della diagnosi energetica degli edifici pubblici, nella misura massima complessiva del 10 per cento del totale dei costi ammissibili;

    b) le apparecchiature, gli impianti nonché macchinari e attrezzature varie (inclusi i sistemi di telegestione, telecontrollo e monitoraggio per la raccolta dei dati riguardanti i risparmi conseguiti) comprensivi delle forniture di materiali e dei componenti previsti per la realizzazione dell’intervento;

    c) interventi sull’involucro edilizio (opaco e trasparente) comprensivi di opere murarie e assimilate, ivi inclusi i costi per gli interventi di mitigazione del rischio sismico, qualora riguardanti elementi edilizi interessati dagli interventi di efficientamento energetico;

    d) infrastrutture specifiche (comprese le opere civili, i supporti, le linee di adduzione dell’acqua, dell’energia elettrica – comprensivo dell’allacciamento alla rete – del gas e/o del combustibile biomassa necessari per il funzionamento dell’impianto, nonché i sistemi di misura dei vari parametri di funzionamento dell’impianto).

     

    ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

    a) garanzia su singole operazioni di finanziamento (comprensive di capitale ed interessi) e copre fino all’80% dei costi agevolabili per importi da 150.000 a 2.500.000 euro. Durata massima di 15 anni;

    b) finanziamento agevolato per gli investimenti, di importo non superiore al 70% dei costi agevolabili, a un tasso fisso pari a 0,25%, per importi compresi tra 250.000 e 4.000.000 euro. Durata massima 10 anni.

     

    SCADENZA

     

    Domande a partire dal 20 maggio 2019. Le domande sono valutate in base all’ordine cronologico di arrivo e non ci sono graduatorie.

     

     

     

    Vuoi avere maggiori informazioni sul bando

    o essere contattato dal nostro CT di riferimento?

     

     

    Potrebbe interessarti anche: