Business Navigator

La rotta per lo sviluppo della tua impresa
Business Navigator

Da oggi è ancora più facile e conveniente ottenere il tuo BUSINESS NAVIGATOR.

Grazie al VOUCHER DELLA CCIAA DI FERMO potrai richiedere un contributo che abbatte la spesa di consulenza.

 

logo cosvim confidi
  • scrivici
  • FAQ
  • logo cosvim confidi
    area riservata cosvim advice
  • scrivici
  • FAQ
  • cosvim advice
  •  

    Cosvim Advice offre gratuitamente la possibilità di avere informazioni commerciali di 3 imprese (scegli tu se clienti, fornitori o competitor).

    Attraverso il “REPORT RISK PROFILE” di Business Navigator il Cosvim Advice offre gli strumenti per valutare i partner commerciali e poter effettuare scelte consapevoli relative alla concessione di credito o all’acquisto di materie prime e servizi, secondo tre tipi di valutazione:

    • Economico-finanziaria (se società di capitali);
    • Reputazione;
    • Affidabilità commerciale e abitudini di pagamento.

     

    Inviando i nominativi da analizzare entro 7 giorni lavorativi un nostro consulente territoriale ti consegnerà i risultati.

    L’offerta è valida fino al 15 luglio.

     

     

    Clicca qui per richiedere gratis il Report Risk Profile

    Il Report Risk Profile è uno dei moduli di Business Navigator

    Clicca qui per scoprire il pacchetto completo

     

     

    Importante opportunità per l’accesso al credito per le aziende che si affidano a COSVIM Confidi.

    E’ stata sottoscritta la nuova convenzione tra Cosvim Confidi e Banca Popolare di Bari, con una garanzia consortile più funzionale all’ottenimento dei finanziamenti anche grazie all’intervento del Fondo Centrale Garanzia PMI ex l. 662/96 nuovamente finanziato con la prossima legge di stabilità.

    In virtù dell’acquisizione di Banca Tercas da parte della banca pugliese è stato infatti ereditato il vecchio rapporto con COSVIM Confidi e con questa nuova Convenzione vengono semplificati i processi di concessione delle garanzie implementando le opportunità per le PMI presentate da COSVIM per ottenere credito e supporto finanziario.

    Con la nuova convenzione sono stati confermati pricing molto interessanti in termini di spread per sostenere così la crescita e lo sviluppo delle imprese, e non solo per quelle del fermano: Banca Popolare di Bari vanta infatti una capillare rete di filiali in tutte le aree dove è presente COSVIM Confidi, solo nelle Marche tra agenzie e filiali è presente in   Ancona, Chiaravalle, Jesi,  Loreto, Osimo, Ascoli Piceno, Monteprandone, 2 San Benedetto del Tronto, Spinetoli, Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio, Civitanova Marche, Corridonia, Macerata, Recanati, Fano, Pergola e Pesaro.

    Naturalmente molto capillare la presenza in Abruzzo, Molise e Puglia, e consistente la rete di filiali anche nel Lazio, in Umbria e Romagna.

    Sono tante le opportunità, a condizioni molto interessanti, offerte da questa convenzione che presenta tutte le forme tecniche di supporto finanziario necessarie al sano andamento aziendale: finanziamenti a medio/lungo periodo destinati agli investimenti produttivi, finanziamenti finalizzati alle scorte, al pagamento delle 13me e delle imposte, linee di credito per lo smobilizzo dei crediti commerciali come castelletti SBF, anticipo fatture, ecc. ecc.

    Ulteriore novità è un plafond dedicato ad hoc per l’impiego del Fondo nazionale Antiusura, finalizzato alle aziende che incontrano limiti nell’accedere per i canali bancari ordinari per l’utilizzo del quale è autorizzato COSVIM Confidi.

    Per i dettagli operativi è possibile contattare il Consulente Territoriale di riferimento  o la nostra segreteria.

     

     

    Vuoi essere sempre aggiornato sui nostri servizi?
    Iscriviti alla nostra newsletter, clicca qui!

     

     

    La Regione Marche, nell’ambito della misura Asse 8 POR Marche FESR 2014/2020, nei prossimi mesi metterà a disposizione diverse misure agevolative ed incentivanti per le aziende che intenderanno avviare investimenti nei comuni facente parte del cratere sismico.

    In particolare l’Asse 8 si inserisce negli obiettivi di prevenzione sismica e di sostegno alla ripresa economica di queste aree geografiche.

    Nella tabella sotto si riporta una panoramica delle principali misure di prossima pubblicazione.

    LE RISORSE SONO LIMITATE E I TEMPI PER PRESENTARE LE DOMANDE SARANNO MOLTO STRETTI per cui per avere maggiori possibilità di entrare nelle graduatorie si invita, tutti coloro che fossero interessati a richiedere tali contributi, a contattarci subito per avviare l’attività di preparazione della domanda ed arrivare già pronti all’ apertura degli sportelli.

     

     

    Vuoi avere maggiori informazioni?
    Contatta i nostri consulenti!

     

    I SOGGETTI BENEFICIARI DEL CONTRIBUTO

    I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese commerciali di vendita al dettaglio esistenti e le micro, piccole e medie imprese di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande esistenti.

    Il volume di affari non deve essere superiore a € 2 milioni per le imprese commerciali al dettaglio e per le imprese di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.

    DESTINAZIONE DEL CONTRIBUTO

    Sono ammesse a contributo le seguenti spese (anche già sostenute a partire dal 01/01/2017):

    • ristrutturazione, manutenzione ordinaria e straordinaria;
    • nonché ampliamento dei locali adibiti o da adibire ad attività commerciale;
    • attrezzature fisse e mobili strettamente inerenti l’attività di vendita e/o di somministrazione di alimenti e bevande (le spese per allestimento di veicoli non sono ammesse);
    • arredi strettamente inerenti l’attività di vendita e/o somministrazione di alimenti e bevande (ad eccezione di complementi di arredo, suppellettili e stoviglie, e quant’altro non strettamente funzionale all’attività da incentivare).

     

    Non rientrano tra le spese ammissibili:

    • l’acquisto di veicoli;
    • acquisto di beni usati;
    • le spese accessorie quali, a titolo di esempio, quelle relative: alla imposta IVA, alla stipula dei contratti per la fornitura di luce, gas ed acqua, gli oneri di urbanizzazione, alle spese notarili, alla registrazione degli atti, alle spese tecniche per la predisposizione di atti comunali (DIA/SCIA, cambio di destinazione d’uso, ecc.);
    • acquisto di PC portatili, Notebook o assimilati (se superiore complessivamente ad una unità);
    • spese sostenute in leasing;
    • telefonia mobile:
    • fatture/ricevute di importo inferiore ad € 100,00, IVA esclusa;
    • interessi passivi;
    • complementi d’arredo, a titolo di esempio: soprammobili, quadri, tappeti, ecc;
    • suppellettili varie e quant’altro non strettamente funzionale all’attività da incentivare;
    • piante, vasi, fiori, ecc.;
    • distributori automatici;
    • stoviglie, posate, biancheria, ecc;
    • sistemazione di esterni (rifacimento e/o asfaltature piazzali, illuminazione, recinzione, cancelli, ecc).
    • fatture per riparazioni;
    • fatture per pubblicità (saldi, iniziative promozionale ecc.)

     

    MISURA DEL CONTRIBUTO La dotazione stanziata è di € 550.000 ed il contributo regionale concesso è pari al 15% della spesa riconosciuta ammissibile che vanno da un minimo di € 15.000 ad un massimo di € 60.000 (al netto di Iva).

     

    I TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE (scadenze e modalità)

    La scadenza è al 20/07/2018

    LA DOCUMENTAZIONE DA PRODURRE

    1. elenco delle spese da sostenere o sostenute corredato delle copie dei preventivi dei lavori, debitamente firmati dalla ditta fornitrice, e degli acquisti da effettuare e/o dalle copie delle fatture dei lavori e degli acquisti già effettuati;
    2. dichiarazione sostitutiva di atto notorio dal quale risulti che l’impresa:
      • nell’ultimo triennio, a partire dalla data di scadenza del bando, non ha percepito contributi pubblici relativi a leggi comunitarie, nazionali e regionali concernenti la medesima unità locale (fa fede la data di concessione del contributo pubblico);
      • non ha mai percepito contributi pubblici relativi a leggi comunitarie, nazionali e regionali concernenti la medesima unità locale;
    3. dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà circa la conformità alla regola del “de minimis”;
    4. copia dell’autorizzazione amministrativa, o dichiarazione di inizio attività/segnalazione certificata di inizio attività al Comune di apertura nei casi di esercizio di vicinato/SAB.

     

    LE IMPRESE ESCLUSE DAI BENEFICI

    Non rientrano tra i soggetti beneficiari le imprese che svolgono le seguenti tipologie di attività:

    • attività di vendita non rivolte al pubblico (spacci interni);
    • attività di vendita di merci prodotte in proprio (agricoltori, artigiani, ecc.);
    • attività di farmacie e parafarmacie (salvo le parti di attività commerciali);
    • attività che prevedono trasformazione di prodotti;
    • attività di monopolio (salvo le parti di attività commerciali);
    • distributori automatici;
    • attività di commercio elettronico;
    • attività di rivendita di carburanti;
    • attività di noleggio;
    • attività di commercio all’ingrosso;
    • attività di commercio su aree pubbliche che non operano con strutture stabilmente fissate al suolo quali box o chioschi.

     

    MODALITÀ DI VALUTAZIONE DELLE DOMANDE

    I contributi sono concessi secondo un ordine di priorità con attribuzione di punteggi.

    A parità di punteggio le domande saranno valutate con le seguenti priorità:

    • soggetti che nell’ultimo triennio, a partire dalla data di scadenza del bando, non abbiano ottenuto altre agevolazioni relative a leggi comunitarie, nazionali e regionali concernenti la medesima unità locale (fa fede la data di concessione del contributo pubblico);

     

    • rapporto più alto tra entità dell’investimento ammissibile ed il numero degli abitanti del comune sede dell’esercizio oggetto del contributo;
    • ordine cronologico di trasmissione della PEC (ora e minuti).

     

    Vuoi avere maggiori informazioni?
    Contatta i nostri consulenti!

     

    Da oggi è ancora più facile e conveniente ottenere il tuo Business Navigator . Grazie al voucher della Camera di Commercio di Fermo potrai richiedere un contributo che abbatte la spesa di consulenza.

    L’idea del contributo, promosso dalla CCIAA di Fermo a tutte le PMI,  è pensato per  far accrescere la consapevolezza delle imprese dei propri fabbisogni economico finanziari e nel contempo migliorare il rapporto e il dialogo con il sistema bancario.

    Con BUSINESS NAVIGATOR puoi:

     

    TIRAR FUORI IL MEGLIO DALLA TUA AZIENDA

    Con l’analisi qualitativa dell’azienda ti accompagniamo nella valutazione del contesto in cui essa opera, orientandoti nelle scelte strategiche ed evidenziando le priorità di intervento.

    MIGLIORARE IL TUO RAPPORTO CON LE BANCHE

    Con il nostro servizio di “Bank credit analysis” ti aiutiamo nella lettura della tua Centrale Rischi fornendo una fotografia puntuale di come le banche vedono la tua impresa e risolvendo eventuali anomalie prima che diventino un problema. Possiamo confrontare per te fino a 10 rapporti bancari, rinegoziando quelli più onerosi e valutare l’effettiva opportunità di una nuova offerta bancaria. In pratica….ti aiutiamo a “risparmiare soldi”

    SAPERE DI PIU’ SUI TUOI CONCORRENTI, CLIENTI  E FORNITORI

    Con “Business Navigator” hai la possibilità di avere una analisi comparativa sulle performance della tua azienda con quelle del settore di appartenenza, oppure con quelle delle aziende tue concorrenti.

    Analizziamo e monitoriamo i tuoi clienti per valutare il loro rischio di credito ed evitare crisi di liquidità, allo stesso modo ti offriamo l’analisi dei tuoi fornitori per verificare se un partner, oggi affidabile, lo sarà anche domani.

     

    Clicca qui per sapere come ottenere il contributi della Camera di Commercio di Fermo

    Vuoi avere maggiori informazioni su Business Navigator?

    Clicca qui per scaricare la brochure di Business Navigator

     

    Archivio: News

    CONOSCI DAVVERO I TUOI PARTNER COMMERCIALI? SCOPRILO GRATIS CON “REPORT RISK PROFILE” DI BUSINESS NAVIGATOR

    06/07/2018
      Cosvim Advice offre gratuitamente la possibilità di avere informazioni commerciali di 3
    leggi +

    NUOVA CONVENZIONE COSVIM CONFIDI – BANCA POPOLARE DI BARI

    05/07/2018
      Importante opportunità per l’accesso al credito per le aziende che si affidano a COSVIM
    leggi +

    REGIONE MARCHE: NUOVI CONTRIBUTI PER CHI INVESTE NEI COMUNI DEL CRATERE

    02/07/2018
      La Regione Marche, nell’ambito della misura Asse 8 POR Marche FESR 2014/2020, nei prossimi mesi
    leggi +

    REGIONE MARCHE: CONTRIBUTI AI PROGETTI PER LA RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE IMPRESE COMMERCIALI

    02/07/2018
    I SOGGETTI BENEFICIARI DEL CONTRIBUTO I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese
    leggi +

    VOUCHER DALLA CAMERA DI COMMERCIO DI FERMO PER LA CONSULENZA DI BUSINESS NAVIGATOR

    18/06/2018
    Da oggi è ancora più facile e conveniente ottenere il tuo Business Navigator . Grazie al voucher della
    leggi +